Navigation Menu+

Sempre al sole? Rigenerati!

Posted on 9 Feb, 2017 by in Abbronzatura | 1 comment

Dottoressa Negosanti, ci sono tanti tipi di pelle, ma quali son le regole che ognuno di noi dovrebbe seguire sempre per mantenerla al meglio?

“Parlando naturalmente di pelli senza particolari patologie, oltre ad una sana alimentazione, a non fumare e a bere almeno 2 litri di acqua al giorno, la cosa fondamentale è evitare le lampade abbronzanti ed una eccessiva esposizione al sole. Quando siamo esposti ai raggi solari, dobbiamo sempre adottare la giusta fotoprotezione e associarla possibilmente all’assunzione di integratori alimentari specifici prima e durante l’esposizione”.

Con l’autunno l’abbronzatura ormai se ne è andata e il viso ha un’aria un po’ sciupata, stanca. Ma…ci si deve rassegnare? Esiste qualche cura o trattamento più intenso di una semplice “cream” che sia innocuo, sicuro, e che dia risultati naturali?O è chiedere troppo?

“Una volta svanita l’abbronzatura, è importante effettuare prima di tutto un accurato check-up della pelle che comprenda anche la mappatura dei nei. Abbiamo poi a disposizione numerose tecniche per riparare i danni arrecati al nostro viso dal sole. A partire da trattamenti a base di creme schiarenti, fino ad arrivare ad una vasta gamma di peeling chimici specifici per i diversi tipi di pelle. Questi preparano il terreno ad eventuali trattamenti iniettivi rivitalizzanti o terapie laser. I trattamenti rivitalizzanti, a base di acido ialuronico e vitamine antiossidanti, hanno la funzione di idratare la pelle in profondità, donandole luminosità e turgore in modo molto naturale e senza effetti collaterali, tranne eventuali piccoli lividi nelle sedi di iniezione. Possiamo poi avvalerci di vari trattamenti laser per cancellare piccoli inestetismi del volto come le macchie solari, la couperose delle gote e i piccoli capillari che si formano attorno al naso o per migliorare le rughe e levigare la pelle”.

Quando si parla di pelle, si pensa subito al viso. Ma anche la pelle del corpo con gli anni tende a perdere elasticità. Come possiamo mantenere gambe, braccia, busto…insomma il corpo, in salute?

“Una dieta bilanciata. Una regolare attività fisica. E magari un buon massaggio linfodrenante eseguito con regolarità. Sono queste le regole base per mantenere un fisico dall’aspetto sano. L’autunno è la stagione migliore per sottoporsi a terapie sclerosanti o a sedute di laser per cancellare i capillari visibili sulla pelle delle nostre gambe. E infine, non aspettiamo la primavera per pensare alla cellulite o ai cuscinetti di grasso: meglio programmare durante l’inverno trattamenti specifici come la microterapia o la carbossiterapia, o la laserlipolisi per rimuovere in modo definitivo il grasso in eccesso. E’ la strategia migliore per trovarsi pronte alla prossima prova costume”.

Dottoressa, mi sembra quindi di capire che esista un trattamento laser specifico per ogni inestetismo del viso o del corpo.

“Assolutamente sì. Abbiamo a disposizione una luce laser specifica per cancellare quasi tutti gli inestetismi del viso e del corpo. Pensate che da ormai un paio di anni stiamo utilizzando con grande successo anche un nuovo tipo di laser per risolvere l’atrofia vaginale in peri-postmenopausa. Con 1-3 trattamenti completamente indolori e privi di effetti collaterali, si va a rigenerare la mucosa vaginale rendendola nuovamente giovane, trofica, lubrificata, eliminando così sintomi come la secchezza, il bruciore ed il dolore durante i rapporti sessuali, da cui molte donne sono afflitte in tale fase della vita”.

Ma a che età bisogna iniziare la prevenzione? Prevenzione si può fare solo per le rughe o si può fare anche per l’acne?

“Semplice: prima si comincia meglio è. La prevenzione va iniziata subito educando per esempio i nostri ragazzi ad un corretto stile di vita, che comprenda una corretta esposizione solare per prevenire le rughe e i tumori della pelle. L’acne è invece una vera e propria patologia che va trattata dalla sua insorgenza, non per ragioni estetiche ma per prevenire la formazione di cicatrici permanenti”.

 Fonte: informasalutebologna.it e Dott.ssa Francesca Negosanti

1 Comment

  1. Hi, this is a comment.
    To delete a comment, just log in and view the post's comments. There you will have the option to edit or delete them.

Submit a Comment